AUDIO

 
 
 
 
 
 
 
 

“Sorry for the delay” è un viaggio di impressioni, immagini, sensazioni. Il percorso inizia con una constatazione della voce robotica e fredda di Stephen Hawking: “il nostro futuro è nello spazio”. E’ da lì che veniamo, è dalle stelle che viene la materia di cui è composto il nostro corpo e di cui sono composti i nostri pensieri, è lì che tendono tutti gli sforzi del genere umano.